Rotolo ai funghi e cannellini



Avevo voglia di qualcosa di goloso e ghiotto, ma che al tempo stesso fosse veloce da preparare. In frigo avevo dei funghi champignon, della pasta sfoglia, non mi restava che dare sfogo alla mia creatività ed è nato lui, un fantastico rotolo che farà dimenticare anche agli onnivori più incalliti il sapore forte ed intenso dei gusti a cui sono abituati. Non vi nascondo che a casa mia è stato un vero successo, ecco quindi di seguito i passaggi per ricrearlo a casa vostra.

Ingredienti per un rotolo:

1 rotolo di Pasta sfoglia vegana

250 gr funghi champignon

2-3 patate medie

240 gr. cannellini già lessati (una scatola)

20 gr miso di riso

30 ml salsa tamari

50 ml vino rosso

uno spicchio di aglio

1 Cucchiaio olio evo



Procedimento:

Pulire i funghi e tagliarli a fettine, metterli in un tegame assieme allo spicchio d'aglio pulito e tagliato e ad un cucchiaio di olio evo. Mettere la pentola sul fuoco con il coperchio a fuoco moderato e lasciare che i funghi perdano la loro acqua. Nel frattempo mischiate il miso al vino e alla salsa tamari in una ciotola a parte. Quando l'acqua dei funghi sarà asciugata unite la miscela di miso, mescolate bene e lasciare asciugare il tutto. Pulite le patate e tagliate a tocchetti quindi cuocetele a vapore. Nel caso si utilizzino cannellini della scatola, sciacquarli sotto l'acqua corrente, quindi in un mixer da cucina mettere i funghi, le patate ed i fagioli cannellini. Azionare fino ad ottenere un composto uniforme, nel caso correggere il sapore con ulteriore salsa tamari e miso a vostro piacimento.

Stendere la pasta sfoglia e posizionare il composto in maniera da formare un rotolo che andrete a sigillare bagnando il bordo con una bevanda vegetale o con dell'acqua. Spennellare il rotolo con un poco di latte vegetale o olio, quindi infornare a 180° (forno preriscaldato) per circa 40 minuti. Prima di gustare far raffreddare.


Consiglio:

Meglio prepararlo per tempo e farlo raffreddare completamente prima di tagliarlo, in questo modo eviteremo di rompere la pasta sfoglia. Basterà poi riscaldare le fette al momento del servizio.

























Post in evidenza
Post recenti